Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità "tecniche". Cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookies.



FERRARA ORGANISTICA 2016:

SPAZI, LUOGHI E FIGURE

DELLA GRANDE TRADIZIONE ORGANISTICA ESTENSE

Musiche per organo e clavicembalo di Girolamo Frescobaldi e

dell'allievo Johann Jacob Froberger nell'anniversario della nascita

Chiesa di Santa Maria del Suffragio, mercoledì 18 maggio ore 21

Mercoledì 18 maggio alle 21 la suggestiva Chiesa di Santa Maria del Suffragio di via San Romano farà da cornice al quarto appuntamento dell'edizione 2016 di Ferrara Organistica, iniziativa ideata e promossa dal Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara in collaborazione con la Comunità Benedettina Olivetana della Basilica di San Giorgio, la Parrocchia di Santa Francesca Romana e la Chiesa di Santa Maria del Suffragio. La rassegna nasce con l'obiettivo di mettere in luce i molteplici aspetti dell'arte di Girolamo Frescobaldi (1583-1643) e dei musicisti a lui contemporanei: «celebratissimo» organista e cembalista ferrarese, Frescobaldi è erede della grande tradizione tastieristica sviluppatasi nella seconda metà del Cinquecento alla corte di Alfonso II d’Este (con Luzzasco Luzzaschi, Alessandro Milleville ed Ercole Pasquini) e autore di una lezione che ha profondamente influenzato l’intero panorama europeo.

In occasione della serata di mercoledì 18 maggio sarà possibile ascoltare preziose pagine per organo e clavicembalo di Girolamo Frescobaldi e dell'allievo Johann Jakob Froberger, compositore, clavicembalista e organista tedesco, in occasione del quarto centenario dalla nascita. Froberger nasce a Stoccarda il 18 maggio del 1616 in una famiglia di musicisti originaria di Halle; di basilare importanza per la sua formazione il soggiorno a Roma dal 1637 al 1641 durante il quale ebbe l'occasione di formarsi sotto la guida di Girolamo Frescobaldi, allora in servizio presso la Basilica di San Pietro e considerato il più grande organista dell'epoca. Si trasferì successivamente a Vienna e fece ritorno in Italia nel 1645 per perfezionarsi con l'erudito gesuita Athanasius Kircher e probabilmente con Giacomo Carissimi. Dagli anni Cinquanta del Seicento si impose come il miglior clavicembalista dell'epoca, con tournée in tutta Europa: fu attivo nei Paesi Bassi, a Londra, a Bruxelles e a Parigi. Dopo il trasferimento alla Corte di Württemberg nel 1658, si spense nel 1667 nel castello di Héricourt.

Al clavicembalo Chang Jing e al magnifico organo Giovanni Cipri del 1551 Luca Pollastri.

L'ingresso è libero e la cittadinanza è invitata.

 

Ferrara Organistica prosegue sabato 21 maggio alle 18 nella Basilica di San Giorgio (Piazzale San Giorgio 29) con Ester Alberghini interprete di musiche di Bach, Buxtehude, Hindemith e Frescobaldi in occasione dello svolgimento del rito prefestivo. 

Annalisa Lo Piccolo

ufficiostampa@conservatorioferrara.it

 

 

Prossimi Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Prossimi Concorsi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

follow us on facebook