FERRARA ORGANISTICA 2016:

SPAZI, LUOGHI E FIGURE

DELLA GRANDE TRADIZIONE ORGANISTICA ESTENSE

Mottetti sacri e spirituali di Maurizio Cazzati e Giovanni Battista Bassani,

maestri dell'Accademia della Morte di Ferrara

Chiesa di Santa Maria del Suffragio, lunedì 30 maggio ore 21

Lunedì 30 maggio alle 21 la Chiesa di Santa Maria del Suffragio di via San Romano farà da cornice all'appuntamento conclusivo dell'edizione 2016 di Ferrara Organistica, rassegna di concerti ideata e promossa dal Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara in collaborazione con la Comunità Benedettina Olivetana della Basilica di San Giorgio, la Parrocchia di Santa Francesca Romana e la Chiesa di Santa Maria del Suffragio. Ferrara Organistica nasce con l'obiettivo di mettere in luce i molteplici aspetti dell'arte di Girolamo Frescobaldi (1583-1643) e dei musicisti a lui contemporanei: «celebratissimo» organista e cembalista ferrarese, Frescobaldi è erede della grande tradizione tastieristica sviluppatasi nella seconda metà del Cinquecento alla corte di Alfonso II d’Este (con Luzzasco Luzzaschi, Alessandro Milleville ed Ercole Pasquini) e autore di una lezione che ha profondamente influenzato l’intero panorama europeo.

Al centro della serata di lunedì 30 maggio i mottetti sacri e spirituali di Maurizio Cazzati (1616-1678) e Giovanni Battista Bassani (1650-1716), illustri maestri dell'Accademia della Morte di Ferrara in occasione della ricorrenza dei centenari.  L'Accademia (o Confraternita) della Morte venne istituita a Ferrara nel 1366 in linea con la nascita, in tutta Italia, di numerose Compagnie di Giustizia con lo scopo di accompagnare e curare i condannati alla pena capitale. Dagli statuti della Confraternita ferrarese si apprende come i “devoti de la morte” si dedicassero alle opere di misericordia e alla salute delle anime di confratelli e benefattori. Come opera di bene veniva dichiarato il conforto ai condannati alla pena capitale, l’accompagnamento al patibolo con canti e preghiere e una loro degna sepoltura.

Maria Dalia Albertini (soprano) e Niccolò Roda (basso) cureranno l'esecuzione dei mottetti di Cazzati e Bassani; al clavicembalo e al meraviglioso organo Giovanni Cipri (1551) della Chiesa di Santa Maria del Suffragio Michele Vannelli.

L'ingresso è libero e la cittadinanza è invitata.

Per ulteriori informazioni si invita a visitare il sito del Conservatorio all'indirizzo www.conservatorioferrara.it o a contattare il centralino allo 0532 207412.

Annalisa Lo Piccolo

ufficiostampa@conservatorioferrara.it

Prossimi Concorsi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

 

 

wifi zone bsck

 

 

follow us on facebook